Il sindaco Sala dice la sua sullo stadio: “La settimana prossima incontreremo Inter e Milan, discorso mai chiuso”

Scritto da Marcello Romano, 12 Febbraio 2024 - Tempo di lettura: 3 minuti

Beppe Sala ha detto la sua sullo stadio, sottolineando come non sia mai stato un discorso chiuso. A breve incontro con le squadre

Il sindaco di Milano, Beppe Sala, ha recentemente riaperto il dibattito sul destino dello storico stadio Meazza, conosciuto anche come San Siro. Durante la cerimonia di presentazione delle installazioni scenografiche rappresentanti i Cerchi Olimpici e gli Agitos Paralimpici di Milano Cortina 2026, Sala ha dichiarato che la prossima settimana si recherà a incontrare i vertici del Milan e dell’Inter per discutere della questione.

Sala ha sottolineato l’importanza di consentire ai club di effettuare eventuali lavori di ristrutturazione senza doversi allontanare dall’attuale posizione di San Siro. Questa considerazione si inserisce nel contesto di un discorso mai realmente chiuso riguardo al futuro dello stadio, come ha chiarito il sindaco. Egli ha rivelato di aver continuato a nutrire speranze anche quando sembrava che il destino di San Siro fosse già segnato, tuttavia ora si tratta di affrontare principalmente questioni di natura tecnica.

Il dibattito sul futuro di San Siro è aperto e complesso, con molte variabili da considerare. Le prossime discussioni tra il sindaco e i club potrebbero gettare ulteriori luce su quali possano essere le soluzioni più plausibili per garantire che lo stadio rimanga un’icona del calcio e della città di Milano.

Il sindaco ha espresso la sua convinzione che le squadre non guardino con negatività all’idea di rimanere a San Siro. Tuttavia, ha sottolineato il rischio che esse potrebbero dover affrontare nel caso in cui fossero costrette a lasciare lo stadio per un periodo prolungato durante i lavori di ristrutturazione. Questo potrebbe rappresentare un deterrente per i presidenti delle due squadre, che potrebbero preferire una soluzione diversa.

Le dichiarazioni di Barbara Berlusconi, che ha espresso dubbi sulla fattibilità della ristrutturazione dello stadio Meazza, hanno suscitato una reazione decisa da parte del sindaco Sala. Egli ha respinto le osservazioni di Berlusconi, chiedendo ironicamente cosa ne sapesse lei della questione.

Come stanno le cose?

Milan e Inter stanno avanzando nei loro progetti per la costruzione di nuovi stadi, situati rispettivamente a San Donato Milanese e Rozzano. Tuttavia, secondo il sindaco di Milano, potrebbero ancora considerare l’opzione di rimanere a San Siro. La lunga e complessa trattativa con Palazzo Marino potrebbe quindi avere nuovi sviluppi? In questa settimana è previsto un incontro tra il sindaco Sala e i due club.

Il presidente del Milan, Furlani, ha dichiarato che il percorso verso il nuovo stadio è appena agli inizi. Il Milan ha recentemente acquisito i terreni nell’area di San Francesco a San Donato Milanese, mentre contemporaneamente l’Inter sta valutando la possibilità di trasferirsi a Rozzano. Tuttavia, sorge la domanda se i due club siano effettivamente pronti ad abbandonare San Siro.

Il sindaco di Milano, presente alla commemorazione delle vittime delle foibe, ha espresso la sua opinione sul tema dello stadio, definendolo ancora “una partita ampiamente aperta“. Sala ha evidenziato che nel corso degli anni si sono visti molteplici sviluppi su questo fronte. Riguardo ai progressi del Milan, Sala ha ribadito la sua fiducia e il dialogo costante con le società. Ha sottolineato che se non vedesse da parte loro una reale possibilità di mantenere San Siro, sarebbe necessario cercare alternative. Per il sindaco, l’opportunità di rimanere a San Siro sembra ancora essere una prospettiva valida.

Continua a leggere su ProgrammazioneTv.com


Anticipazioni Un Posto Al Sole Puntata del 27 e 28 Febbraio 2024