Cosa resta del Grande Fratello Vip 7: l’edizione più litigiosa di sempre, i momenti salienti

Scritto da Francesca Boffo, 5 Aprile 2023 - Tempo di lettura: 3 minuti

Non un granché in termini culturali, è stata un’edizione grottesca. Ecco cosa ricorderemo di questa settimana edizione, che non passerà alla storia come la più pacifica o la più interessante.

La settima edizione del Grande Fratello Vip è giunta al termine dopo 197 giorni di permanenza nella Casa più famosa d’Italia. Il programma ha conquistato il pubblico, nonostante la sua durata e la presenza di numerosi momenti controversi che hanno fatto infuriare il capo supremo di Mediaset, Pier Silvio Berlusconi. Il vincitore di quest’edizione è Nikita Pelizon, ma ciò che rimarrà nella memoria degli spettatori sono i momenti più belli e, soprattutto, i più brutti che hanno costellato il reality show.

La durata e la difficoltà di un reality show interminabile. Il Grande Fratello Vip è iniziato quasi sette mesi fa, e molti eventi consumati all’interno di questa edizione sembrano appartenere a un’altra epoca. Il programma è stato un’impresa folle, ma ha conquistato il cuore degli spettatori, che hanno seguito 24 ore su 24 le vite dei concorrenti. Tuttavia, il lungo periodo di permanenza nella Casa ha causato tensioni tra i partecipanti, che hanno spesso litigato e mostrato emotività e isteria. Anche la condizione della Casa, descritta come puzzolente oltre l’inverosimile, ha influito sulle relazioni tra i concorrenti.

La necessità di un reality più pulito

Il Grande Fratello Vip è stato fortemente criticato per i momenti controversi che hanno suscitato indignazione tra il pubblico e hanno portato Berlusconi a far cancellare una puntata in particolare. Il capo supremo di Mediaset ha esortato la squadra del programma a offrire una televisione più pulita, ma è difficile chiedere un reality show pulito, quando i concorrenti sono costretti a condividere la stessa Casa per un periodo esageratamente lungo. La soluzione potrebbe essere quella di ridurre la durata del programma e puntare su nomi più forti, anche se non affermati, per garantire un reality più organico e meno litigioso.

I momenti belli e brutti del GF Vip 7

Tra i momenti più brutti del Grande Fratello Vip 7 c’è il bullismo subito da Marco Bellavia, che ha deciso di abbandonare la Casa mentre i suoi compagni ignoravano il suo disagio. Ecco i momenti positivi e negativi che rimarranno impressi nella memoria di questa edizione del Grande Fratello Vip:

  • L’episodio, appunto, di bullismo subito da Marco Bellavia, con i suoi compagni che hanno ignorato le sue richieste di aiuto.
  • Le espulsioni di Giovanni Ciacci e Ginevra Lamborghini resteranno a lungo nella memoria del pubblico, soprattutto per le loro espressioni sconvolgenti.
  • Gli eccessi di Elenoire Ferruzzi, con il suo atteggiamento convinto di essere oggetto del desiderio di due uomini della Casa e lo sputo su Nikita, hanno fatto di lei uno dei personaggi più controversi dell’edizione.
  • L’accusa rivolta a Giovanni Ciacci da parte di Sara Manfuso è stata molto discussa, poiché molti hanno ritenuto che fosse eccessiva.
  • La bestemmia di Riccardo Fogli gli è costata l’espulsione immediata, anche se poi si è riscattato al Festival di Sanremo nel duetto con i Pooh.
  • Il confronto tra Orietta Berti e Antonella Fiordelisi è stato uno dei più accesi dell’edizione, con Orietta che ha cercato di far capire ad Antonella l’importanza di stemperare la sua aggressività.
  • La sfuriata di Alfonso Signorini è stata molto criticata, poiché molti hanno ritenuto che la colpa fosse anche della produzione.
  • I commenti puntuali di Sonia Bruganelli hanno dimostrato la sua grande capacità di calibrare i commenti sui concorrenti e sulle dinamiche di gioco.
  • Il caso Attilio Romita ha fatto molto discutere, poiché un giornalista così stimato è stato coinvolto in dei gossip che hanno influenzato il giudizio del pubblico nei suoi confronti.

Continua a leggere su ProgrammazioneTv.com


La Promessa: ecco le anticipazioni della puntata di venerdì 24 maggio 2024