And Just Like That 3, cosa sappiamo: si farà, il cast e le novità in programma

Scritto da Francesco Marangi, 1 Settembre 2023 - Tempo di lettura: 5 minuti

And Just Like That avrà la Terza Stagione: Cosa Aspettarci da Carrie e le Sue Amiche, nuovi personaggi e tante novità

Con l’atteso gran finale della seconda stagione di “And Just Like That,” il creatore della serie Michael Patrick King ha rivelato una sorpresa entusiasmante ossia la conferma di una terza stagione. Questa notizia ha lasciato i fan in trepidante attesa di ciò che il futuro riserverà alle amiche di lunga data, in particolare a Carrie Bradshaw, interpretata da Sarah Jessica Parker.

Carrie sembra rimanere in bilico tra il desiderio di andare avanti con la sua vita e il timore di rimanere intrappolata in una relazione incerta

Carrie sembra rimanere in bilico tra il desiderio di andare avanti con la sua vita e il timore di rimanere intrappolata in una relazione incerta

“And Just Like That,” la serie sequel di “Sex and the City” è prodotta e trasmessa negli Stati Uniti dalla piattaforma Max, mentre in Italia è un’esclusiva di Sky, con la messa in onda prevista per il venerdì sera su Sky Serie, Now e on demand.

Michael Patrick King ha condiviso la sua entusiasmante notizia con queste parole: “Siamo entusiasti di trascorrere altro tempo nell’universo di Sex and the City, raccontando nuove storie sulle vite di questi personaggi, che sono d’ispirazione e con i quali ci si può identificare. Interpretati da questi attori straordinari. And just like that… ecco che arriva la terza stagione.”

La notizia del rinnovo è stata accolta con gioia anche dalla rete, che ha sottolineato che la serie è attualmente la più vista tra le produzioni originali.

Un momento di particolare interesse per i fan sarà l’atteso ritorno di Samantha Jones, interpretata da Kim Cattrall. Questa tanto attesa reunion si concretizzerà nel gran finale della seconda stagione, dove Samantha apparirà in una scena in cui parlerà al telefono con l’amica Carrie. In passato, Kim Cattrall aveva annunciato di aver “mandato in pensione” il personaggio di Samantha, ma qualcosa è cambiato quest’anno. Secondo i rumors, l’intervento del capo di HBO ha convinto l’attrice a riprendere il ruolo, probabilmente per l’ultima volta.

Michael Patrick King ha espresso la sua gioia per questo ritorno inaspettato: “Per me è un grande regalo per i fan. Quello che vedrete non ve lo dirò perché mi fa arrabbiare che sappiate che lo vedrete. Il mio obiettivo era di tenerlo segreto come abbiamo fatto con la morte di Big, ma non è successo. È apparsa magicamente. È stato divertente scrivere di nuovo Samantha. È bello vederla nella serie“.

La conferma della terza stagione è stata accolta con grande entusiasmo dai fan della serie, ma per ora il destino di Samantha nella prossima stagione rimane un segreto ben custodito da parte di Michael Patrick King. Resta da vedere come questa nuova fase della serie svilupperà le storie dei personaggi iconici e cosa riserverà per le amiche di lunga data. Gli spettatori di “And Just Like That” non vedono l’ora di scoprirlo.

Il finale della seconda stagione e le novità imminenti per Carrie

Un Cosmopolitan in mano e le confidenze tra amiche che illuminano la vita quotidiana. Questi sono sempre stati i due pilastri su cui si è eretta l’iconica serie “Sex & The City“. Elementi distintivi che hanno contribuito a rendere la serie degli anni Novanta unico nel suo genere, distinguendola da molti altri show televisivi. E in “And Just Like That,” il revival della serie, in particolare nella seconda stagione, questi elementi continuano a definire l’essenza dello show, confermando la sua eredità.

Darren Star, ha portato i fan di nuovo nell’affascinante mondo di Carrie Bradshaw e delle sue amiche, a distanza di tredici anni dal secondo film. La prima stagione di “And Just Like That” ha riportato i personaggi sullo schermo, affrontando le sfide e le evoluzioni che il tempo e l’età hanno portato nella loro vita. La serie ha ricevuto lode per essere un revival degno del suo predecessore.

Tuttavia, la seconda stagione sembra intraprendere un percorso diverso. C’è l’intenzione evidente di riportare la serie ai fasti della sua antenata. Ma la domanda che ci si pone è se questo approccio funziona ancora oggi.

Nella prima stagione di “Sex & The City” che ha debuttato nel 1998, il pubblico è stato introdotto a Carrie Bradshaw, una giornalista appassionata e romantica con una rubrica dedicata al sesso. L’apertura diretta e sincera dell’argomento e la sua rappresentazione senza tabù sono diventati il marchio di fabbrica dello show. Carrie, con la sua passione per la moda e la vita frenetica di New York, è stata presentata come una giovane donna con grandi aspirazioni, in cerca del vero amore nella Grande Mela.

Mentre esplora e sperimenta diverse relazioni, Carrie inizia a delineare il tipo di uomo che desidera al suo fianco. Nonostante Mr. Big non risponda esattamente a quei requisiti, diventa il suo obiettivo romantico principale. Questa ambizione la porta a avere aspettative elevate nelle sue relazioni amorose, spesso provocando confusione e incertezza. Tuttavia, questa tendenza è giustificata dalla giovane età di Carrie e dalla sua natura sognatrice e, a volte, impetuosa.

Ciò che è certo al termine delle dieci puntate è che non si tratta di una chiusura definitiva, e ulteriori episodi potrebbero facilmente continuare le trame ancora aperte di questo sequel di "Sex and the City"

Ciò che è certo al termine delle dieci puntate è che non si tratta di una chiusura definitiva, e ulteriori episodi potrebbero facilmente continuare le trame ancora aperte di questo sequel di “Sex and the City”

Nella prima stagione di “And Just Like That,” dopo aver attraversato gli eventi dei film del 2008 e del 2010, vediamo una Carrie leggermente diversa: più matura e consapevole della persona in cui è diventata.

La morte di Mr. Big e il lutto conseguente rappresentano un momento di crescita per Carrie. Riconosce che non può tornare indietro nel tempo, ma deve guardare al futuro e continuare a evolversi, nonostante la solitudine. Questa versione matura e stabile di Carrie sembra essere spazzata via nella seconda stagione del revival quando Aidan fa ritorno nella sua vita.

Dopo il loro incontro ad Abu Dhabi nel secondo film, Carrie bacia Aidan e riconosce che lui è l’amore della sua vita. Tuttavia, questa rivelazione sembra far fare un passo indietro a Carrie, quasi ritornando indietro nel tempo. Decide di vendere il suo appartamento per costruire un futuro con Aidan, ripetendo una scelta simile a quella della quarta stagione della serie originale. Ma ricordiamo bene quanto Carrie si fosse pentita di questa decisione e quanto le sia costato vendere la sua amata casa a Manhattan.

Il risultato è che Carrie sembra rimanere in bilico tra il desiderio di andare avanti con la sua vita e il timore di rimanere intrappolata in una relazione incerta. Questa situazione sembra non avere fine, con l’aggravante del fatto che ora deve aspettare cinque anni prima di sentirsi davvero serena.

La seconda stagione di “And Just Like That” ha portato una svolta nella vita di Carrie, mettendo in discussione la sua stabilità e il suo progresso maturativo. Ciò che riserverà il futuro per Carrie e le sue amiche rimane un mistero. I fan continueranno a seguire la serie con la speranza di trovare le risposte che cercano.

Continua a leggere su ProgrammazioneTv.com


Ecco tutte le novità e le nuove programmazioni di Pluto Tv previste per luglio 2024