Fabio Fazio, ecco perché ha deciso di lasciare la Rai (e di traslocare su Discovery)

Scritto da Daniela Palma, 15 Maggio 2023 - Tempo di lettura: 4 minuti

Fabio Fazio ha deciso di traslocare sul canale Nove, di Discovery, dopo 40 anni di tv pubblica. L’annuncio ufficiale è stato dato poche ore prima della terzultima puntata di Che tempo che fa. In un’intervista al settimanale Oggi, il conduttore ha rivelato i veri motivi che lo hanno spinto a questa decisione.

“La politica tutta si sente legittimata dal risultato elettorale a comportarsi da proprietaria nei confronti della cosa pubblica con pochi riguardi per il bene comune e con una strabordante ingordigia. E non solo per quel che riguarda la televisione”, ha dichiarato Fazio.

“L’essere un provinciale è sempre stata una salvezza”

Negli anni scorsi, Fazio ha sperimentato sulla sua pelle cosa vuol dire essere adoperato come terreno di scontro senza alcuna possibilità di difesa. La sensazione di essere merce pericolosa e non una risorsa della propria azienda non è gradevole. Il conduttore ha precisato che il suo lavoro consiste nel fare televisione e non nel cercare un faticoso equilibrio con esponenti politici a cui chiedere aiuto. Fortunatamente, non frequenta nessuno e incontra ministri ed esponenti di partito esclusivamente nello spazio pubblico della trasmissione che conduce. Fazio si definisce un irriducibile provinciale che lo ha sempre salvato.

“Non si può far parte di narrazioni altrui”

Il conduttore ha aggiunto che la narrazione un professionista la scrive da solo, col proprio lavoro e con il proprio curriculum. Non si può far parte di una narrazione altrui, tanto più se per altrui si intende la politica di chi ha vinto in quel momento. Fazio ha precisato che non si sente vittima e non vuole fare il martire, detesta entrambe le forme di autocommiserazione. Ha dichiarato che la decisione di lasciare la Rai è solo un nuovo inizio e un’opportunità per inventare cose nuove e tentare nuove strade.

“Non sentirete mai una mia parola scortese nei confronti della Rai”

In conclusione, Fazio ha espresso la sua gratitudine alla Rai, che è parte integrante della sua vita, dichiarando che non sentiranno mai una sua parola scortese nei confronti dell’azienda pubblica. Il conduttore ha voluto sottolineare che la sua scelta di traslocare non è stata una questione personale, ma una scelta professionale dovuta alla necessità di mantenere la propria indipendenza e libertà di fare la propria televisione.

Una decisione studiata e programmata

Fabio Fazio ha deciso di lasciare la Rai prima del cambio alla guida dell’azienda televisiva. Il prossimo Consiglio di amministrazione della Rai si terrà il 18 maggio e solo in quell’occasione verrà nominato Roberto Sergio come nuovo Ad, in sostituzione di Carlo Fuortes dimissionario, il quale per mesi non è stato in grado di trattare il rinnovo del contratto di Fazio, che è scaduto il 15 marzo scorso e prorogato più volte in attesa del nuovo management. Il prossimo obiettivo del Consiglio sarà quello di riequilibrare il contenuto dei programmi televisivi pubblici, giudicati troppo schierati a sinistra.

Fazio ha probabilmente anticipato un addio prevedibile, dettato dall’aria di rinnovamento che si preannuncia da tempo. Nonostante il suo contratto fosse in scadenza, non gli sarebbe stata proposta alcuna proposta di rinnovo per i prossimi anni. Secondo indiscrezioni riportate dal Corriere.it, sarebbe stata avanzata l’idea di modificare la struttura del programma, dando più spazio allo spettacolo e meno all’informazione.

Negli ultimi giorni, abbiamo già anticipato che Fazio stava meditando l’addio, ma la decisione finale spetta a lui, perché la Rai intende trattenere il conduttore, anche se con un contratto notevolmente meno oneroso di quello attuale. Questo potrebbe essere il caso di altri nomi importanti, come quello di Amadeus.

La sua uscita ha diviso la politica: Salvini è stato felice (“Belli Ciao”), mentre Gasparri ha scherzato (“Va sostituito con ore di silenzio”), ma il Partito Democratico è rimasto indignato.

“Warner Bros. Discovery Italia è entusiasta di accogliere un personaggio del calibro di Fabio Fazio”, ha dichiarato Alessandro Araimo, GM Italy & Iberia di Warner Bros. Discovery. “Siamo orgogliosi che uno dei volti più influenti della televisione italiana abbia scelto il nostro gruppo per proseguire la sua straordinaria carriera. Il nostro impegno è sempre stato quello di attrarre i migliori talenti e l’arrivo di Fabio e Luciana nel nostro gruppo è la conferma di questo. Siamo ansiosi di iniziare a lavorare insieme, convinti che questa sinergia possa far crescere ulteriormente il nostro ricco portfolio di canali TV e, più in generale, il gruppo Warner Bros. Discovery in Italia”.

Dopo 40 anni alla Rai, Fabio Fazio lascia l’azienda televisiva pubblica. Le voci degli ultimi mesi che vedevano il conduttore di “Che Tempo Che Fa” sempre più lontano dalla Rai sono state confermate. Fazio passa a Warner Bros. Discovery e sarà protagonista sul canale Nove per i prossimi quattro anni, debuttando già nell’autunno prossimo. Luciana Littizzetto, la partner di lunga data di Fazio, farà anche lei parte del progetto.

Continua a leggere su ProgrammazioneTv.com


Anticipazioni Terra Amara Puntata di Oggi 21 Febbraio 2024