Lupin 3 si conferma punta di diamante di Netflix, ma la trama è ancora così avvincente?

Scritto da Elvira Puglisi, 13 Ottobre 2023 - Tempo di lettura: 5 minuti

Si, se state cercando una risposta rapida alla domanda, e vi spieghiamo perché. Trama, cast e novità di Lupin 3

Netflix docet, una di quelle serie che ha attirato l’attenzione di un pubblico internazionale è “Lupin“, una produzione televisiva francese che ha debuttato sulla piattaforma di streaming nel 2021. La serie, che vede come protagonista l’acclamato attore Omar Sy, noto per il suo ruolo in “Quasi Amici“, ha catturato l’immaginazione del pubblico con la sua storia affascinante e avvincente. Ma cosa rende “Lupin” così speciale?

Lupin 3

Liberamente tratto da Maurice Leblanc

“Lupin” prende ispirazione da un’iconica serie di romanzi scritti dallo scrittore francese Maurice Leblanc, che raccontano le avventure del celebre ladro gentiluomo Arsène Lupin. La serie è stata ideata dagli sceneggiatori George Kay e François Uzan, mentre la regia è stata affidata a un team di talentuosi registi tra cui Louis Leterrier, Marcela Said e Ludovic Bernard. Questa combinazione di talenti ha creato la base per una serie di successo. Quanto è rimasto di simile al manga giapponese – altrettanto e forse più famoso della serie di romanzi? Bisogna guardare la serie per scoprirlo.

La trama di “Lupin” ruota attorno ad Assane Leblanc, un ladro gentiluomo che è stato profondamente segnato dalla tragica morte di suo padre. Suo padre fu ingiustamente incastrato da individui malvagi per un crimine che non aveva commesso, e questa ingiustizia ha spinto Assane a nutrire un desiderio di vendetta per tutta la sua vita.

Dopo 25 anni, Assane decide di seguire le orme del famoso ladro Arsène Lupin, un personaggio che suo padre gli aveva presentato attraverso un libro. Questo libro diventa la sua fonte d’ispirazione per vendicare la morte di suo padre e ripulire il nome della sua famiglia, che è stato macchiato dall’ingiustizia perpetrata da una potente famiglia aristocratica.

Assane conduce una doppia vita, lavorando come addetto alle pulizie al Louvre di giorno e compiendo audaci furti di notte, ispirandosi alle gesta di Arsène Lupin. Cerca di scoprire la verità dietro l’ingiustizia subita da suo padre e pianifica un colpo brillante per incastrare i veri colpevoli, i membri della famiglia Pellegrini.

La serie segue la sua lotta mentre la polizia lo insegue incessantemente, cercando di catturarlo. Assane riceve aiuto da una variegata serie di personaggi, ognuno dei quali gioca un ruolo fondamentale nell’attuazione del suo piano.

Un cast all’altezza e le critiche tutte positive

La serie vanta un cast eccezionale, con attori del calibro di Hervé Pierre, Nicole Garcia, Clotilde Hesme, Ludivine Sagnier, Antoine Gouy, Shirine Boutella e Soufiane Guerrab, che hanno contribuito a dare vita ai personaggi in modo straordinario.

Ma ciò che ha veramente reso “Lupin” un successo è il suo impatto sia sulla critica che sul pubblico. La serie ha ricevuto numerose nomination per prestigiosi premi, tra cui i Golden Globes, dove è stata candidata come Miglior Serie Drammatica, e l’attore Omar Sy ha ricevuto una nomination come Miglior Attore in una Serie Drammatica. Ai BAFTA, la serie è stata nominata come Miglior Serie, confermando il suo status di serie televisiva di alta qualità.

La serie è stata suddivisa in diverse stagioni, ciascuna delle quali ha contribuito a sviluppare ulteriormente la trama e i personaggi:

  • Stagione 1 (2021): In questa prima stagione, scopriamo le origini della storia di Assane e come è stato spinto a intraprendere la sua carriera di ladro gentiluomo. La stagione si concentra sulla sua vendetta nei confronti dei responsabili dell’ingiustizia subita dalla sua famiglia.
  • Stagione 2 (2021): La seconda stagione vede Assane impegnato a scoprire le identità dei colpevoli dell’arresto di suo padre e a escogitare un piano per incastrarli. Nel frattempo, la polizia è sempre più vicina a scoprire la sua vera identità.
  • Stagione 3 (2023): La terza stagione è incentrata sul ritorno di Lupin a Parigi, dopo un periodo di latitanza, per pianificare il colpo finale e più pericoloso. La stagione rivela ulteriori dettagli sulla sua infanzia e sulle sue motivazioni.

Lo dicono tutti: chiunque abbia seguito le avventure del ladro gentiluomo interpretato da Omar Sy sa che è letteralmente impossibile non amarla. Questa serie, che ha debuttato sulla piattaforma di streaming tre anni fa, si conferma come uno dei veri gioielli di Netflix, capace di coinvolgere, intrattenere, divertire ed emozionare il pubblico con estrema gentilezza.

Ciò che rende speciale “Lupin” non è tanto la complessità della trama, che, tutto sommato, può apparire relativamente semplice, ma piuttosto il piacere di seguire un’avventura leggera, ma sempre appassionante. La serie offre una combinazione di indizi da scoprire, misteri da svelare, riferimenti alla letteratura francese e all’iconica figura di Arsenio Lupin. Tutto questo è incorniciato da un eroe gentile per cui è impossibile non tifare, anche se si tratta del ladro più ricercato di Parigi.

La terza stagione di “Lupin” ci catapulta immediatamente nel cuore della storia di Assane, che ritorna con il suo stile distintivo e la sua intelligenza per un nuovo colpo che si rivelerà il suo più grande inganno di sempre. Gli episodi si susseguono con una scorrevolezza straordinaria, caratterizzati da numerosi flashback che approfondiscono la natura psicologica del personaggio di Omar Sy, svelando nuovi aspetti del suo passato, della sua infanzia e dei valori che lo guidano nella vita adulta.

Nuovi Personaggi e Un Cast Affiatato

In questa terza stagione, nuovi personaggi si uniscono a un cast già ben consolidato, dimostrando ancora una volta la sua forza e la sua capacità di rappresentare il dualismo tra bene e male su cui si basa la serie. La chimica tra i membri del cast è evidente, contribuendo a creare una narrazione avvincente e coinvolgente.

Ciò che rende “Lupin” davvero unica è la sua abilità nel sfidare i preconcetti di giusto e sbagliato. La serie trasforma vittime in colpevoli e viceversa, semplicemente cambiando la prospettiva da cui viene raccontata la storia. “Lupin” ci spinge a riconsiderare le nostre convinzioni, mettendo in discussione ciò che diamo per scontato come giusto o sbagliato.

La serie presenta una serie di travestimenti, inganni, strategie e astuzia che mantengono costantemente alta l’attenzione dello spettatore. Il personaggio di Assane Diop, interpretato magistralmente da Omar Sy, è un tributo al personaggio dei libri di Maurice Leblanc e il suo amore per la figura di Arsenio Lupin è palpabile. L’abilità con cui Sy indossa i panni di Assane Diop è una delle chiavi del successo della serie.

Con la terza stagione, “Lupin” ha fatto un passo in avanti rispetto alle precedenti, riuscendo a mostrare la sua bellezza in tutta la sua essenza. Liberata dal peso di doversi riconfermare, la serie si è lasciata andare completamente, offrendo una narrativa avvincente e personaggi che affascinano il pubblico.

Continua a leggere su ProgrammazioneTv.com


Un Posto al Sole Anticipazioni sulla Puntata del 20 Febbraio 2024