Nuova Ducati Scrambler 2023, recensione e prezzi | Pregi e difetti della nuova ride-by-wire

Scritto da Francesco Marangi, 8 Aprile 2023 - Tempo di lettura: 3 minuti

La nuova Ducati Scrambler 2023 è una moto interessante per tutti gli appassionati, che apprezzano le sue prestazioni e il suo design: pregi e difetti

La nuova versione della Ducati Scrambler, prodotta e commercializzata dalla casa di Borgo Panigale, presenta numerose novità che ne migliorano il design e la tecnologia.

Sebbene molti elementi siano stati mantenuti dalla generazione del 2015, la moto è stata cambiata per il 70% in termini di contenuti e dotazioni, mantenendo il suo stile inconfondibilmente retrò. Il nuovo modello, disponibile a partire da 10.690 euro, offre una gamma di allestimenti e colori personalizzabili.

Com’è fatta la Scrambler 2023

La nuova Scrambler presenta numerosi interventi estetici che includono una fanaleria full led sia anteriore che posteriore, un serbatoio in acciaio ridisegnato e dotato di un coperchio intercambiabile e una strumentazione moderna con uno schermo Tft a colori da 4,3 pollici. Il design conserva l’iconica “X” sul faro anteriore e presenta un taglio più moderno ed elegante. Il nuovo faro anteriore, posteriore e le luci di direzione full led sono tra le novità più interessanti.

Rispetto alla versione precedente, la nuova Scrambler offre una serie di miglioramenti, tra cui il controllo di trazione e le mappature motore. Il motore è il Desmodue bicilindrico a V di 90° raffreddato ad aria di 803 cm3, con una potenza massima di 73 cavalli e una coppia massima di 65,2 Nm. È disponibile anche una versione da 48 CV per i motociclisti con patente A2.

La ciclistica della moto è stata completamente rivista, con un telaio a traliccio aggiornato e alleggerito, un nuovo forcellone abbinato a un ammortizzatore Kayaba regolabile nel precarico e un nuovo telaietto posteriore separato dal telaio principale. La moto presenta inoltre un angolo di sterzo maggiore e freni potenti, con un disco anteriore da 330 mm e un disco posteriore da 245 mm, entrambi dotati di ABS Bosch di tipo cornering, attivo anche in piega.

Motore e prestazioni. Il motore Desmodue, da sempre il tratto distintivo della Ducati Scrambler, è stato modernizzato e migliorato in termini di efficienza ed erogazione. Il bicilindrico da 803 cc è raffreddato ad aria e presenta una potenza di 73 Cv e una coppia di 65 Nm a 7.000 giri. Il peso del motore è stato ridotto di circa 2,5 kg rispetto alla generazione precedente. La nuova frizione a otto dischi è più morbida nell’azionamento e il tamburo cambio montato su cuscinetti è più preciso nella cambiata. La nuova tecnologia Ride-by-wire ha permesso di equipaggiare la Scrambler con il controllo di trazione su quattro livelli, con la possibilità di disattivarlo. Sono disponibili anche due Riding Mode, Road e Wet, entrambi senza limitazioni alla potenza ma con erogazioni differenti.

La ciclistica. La nuova Scrambler presenta una ciclistica migliorata, che include un telaio a traliccio in acciaio a vista, sospensioni anteriori da 41 mm e posteriori con doppio ammortizzatore. Il modello dispone di un nuovo sistema frenante con pinze radiali monoblocco a quattro pistoncini all’anteriore e pinza flottante a un pistoncino al posteriore.

Come va la nuova Scrambler. È facile e divertente da guidare, grazie alla sua leggerezza e alla potenza del motore. La sua capacità di affrontare percorsi in strada e fuoristrada rimane uno dei suoi punti di forza. Il nuovo cambio elettronico quickshift permette cambi di marcia fluidi e veloci.

La Scrambler 2023 è disponibile in quattro versioni: Icon, Icon Dark, Desert Sled e Nightshift. Ogni allestimento presenta una gamma di colori personalizzabili e un prezzo a partire da 10.690 euro.

Continua a leggere su ProgrammazioneTv.com


Anticipazioni Terra Amara Puntate del 22 e 23 Febbraio 2024