Lexus Elettrica: ecco il nuovo volante a farfalla e lo sterzo by-wire con la RZ 450e

Scritto da Alessandro Tavani, 2 Aprile 2023 - Tempo di lettura: 4 minuti

La Lexus, marchio premium del gruppo Toyota, ha deciso di percorrere la strada dell’elettrificazione totale e vendere solo auto ad emissioni zero entro il 2030, cinque anni prima del resto del mondo. Il percorso è cominciato due anni fa, quando il marchio ha arricchito la propria gamma full-hybrid con l’ibrido plug-in e l’elettrico.

Presente un nuovo volante e tante novità tecnologiche nella nuova RZ 450e del marchio Lexus, il lusso sportivo del gruppo Toyota.

Lexus tornerà alla Design Week di Milano nel 2023 con una nuova installazione dell’artista e architetto Suchi Reddy, con sede a New York. L’opera d’arte, chiamata “Modellato dall’Aria“, celebra la sostenibilità, l’innovazione e l’eccellenza del design, con Reddy che si ispira alle curve e all’artigianato della coupé sportiva elettrificata di Lexus. L’installazione presenta un’interpretazione in scala del veicolo, con vivaci forme a foglia verde che suggeriscono il movimento attraverso la natura. L’opera d’arte sarà sospesa dal soffitto presso il Superstudio di Milano dal 17 al 23 aprile.

L’evento presenterà anche i prototipi dei quattro vincitori del Lexus Design Award 2023, che riflettono la convinzione del marchio che il design possa contribuire a un cambiamento positivo nel mondo. I vincitori, selezionati tra 2.068 candidature provenienti da 63 diversi paesi, sono Pavels Hedström, Jiaming Liu, Temporary Office e Kyeongho Park e Yejin Heo. L’installazione di Reddy è realizzata con materiali di consumo riciclati/riutilizzati e mira a trasmettere un senso di movimento, con le forme astratte che rivelano la sagoma di un’auto a una più attenta ispezione. L’esposizione presenterà anche una galleria che mostra i prototipi dei quattro vincitori del Lexus Design Award 2023.

Lexus Electrified: più elettroni per una nuova identità

La strategia di elettrificazione della Lexus si chiama Lexus Electrified e non prevede solo l’aggiunta di più elettroni, ma anche l’utilizzo dell’elettrificazione per influenzare la dinamica del veicolo e “firmare” le sensazioni da dare al guidatore. La riconoscibilità delle vetture passerà sempre di più attraverso questi elementi.

Per trovare la sua nuova identità, la casa madre Toyota ha dato alla Lexus un centro di ricerca e sviluppo nuovo di zecca e totalmente autonomo, a Shimoyama, dove nasceranno le Lexus del futuro.

La strada verso l’elettrificazione è stata lunga, ma la Lexus è riuscita ad arricchire la sua gamma full-hybrid con l’ibrido plug-in e l’elettrico in soli due anni, avviando un percorso che porterà il marchio premium del gruppo Toyota a vendere solo auto ad emissioni zero in Europa entro il 2030, cinque anni prima rispetto al resto del mondo. Nel 2004, la RX 400h ha debuttato e ha fatto tesoro dell’esperienza della Prius, nonostante le perplessità di chi vedeva l’accoppiata tra il motore a scoppio e quello elettrico come un’inutile complicazione. Oggi, con circa 2,5 milioni di auto ibride prodotte, il 95% delle vendite del brand in Europa, la Lexus può prendersela con più calma, ma senza mai perdere di vista la propria strategia di elettrificazione chiamata “Lexus Electrified“.

Questa strategia mira non solo ad aggiungere più elettroni, ma anche a sfruttare l’elettrificazione per influenzare la dinamica del veicolo e per offrire sensazioni di guida uniche. La riconoscibilità delle vetture sarà sempre più legata a questi elementi, e per questo la casa madre Toyota ha dato alla sua creatura prediletta un centro di ricerca e sviluppo nuovo di zecca e completamente autonomo a Shimoyama, dove nasceranno le Lexus del futuro.

Il percorso è cominciato con la UX 300e elettrica e continua con la NX di seconda generazione, che offre sia la immancabile versione full-hybrid da 249 cavalli che l’ibrida plug-in da 309 cavalli, in grado di percorrere 79 km in elettrico e di consumare solo 0,9-1,1 litri/100 km con emissioni di CO2 pari a 21-25 g/km. Anche la nuova RX offre le stesse opzioni, perdendo il motore a 6 cilindri ma guadagnando il plug-in, nonché una versione sportiva RX 500h da 371 cavalli con motore turbo 2.4 che offre prestazioni eccezionali (0-100 in 6,2 s) e un piacere di guida fino ad ora sconosciuto. Infine, la nuova RZ 450e, prima elettrica nativa del marchio, offre ottime prestazioni (0-100 in 5,3 s) e un’eccezionale erogazione di coppia grazie al sistema di gestione Direct4, che garantisce un equilibrio perfetto, il massimo comfort e la massima sicurezza.

La nuova gamma di Lexus: NX, RX e RZ

La nuova gamma di Lexus comprende la UX 300e elettrica, la NX di seconda generazione, la RX che guadagna il plug-in e la RZ 450e, prima elettrica nativa del marchio. La NX affianca alla immancabile versione full-hybrid da 249 cavalli la ibrida plug-in da 309 cavalli capace di compiere 79 km in elettrico. La nuova RX perde il motore a 6 cilindri, ma guadagna il plug-in e tira fuori un’inedita versione sportiva RX 500h da 371 cv con motore turbo 2.4. La RZ 450e, invece, offre ottime prestazioni (0-100 in 5,3 s.) e uno sterzo by-wire con volante a farfalla, come quello degli aerei e delle auto da corsa, che trasforma la guida in un’esperienza nuova.

Nel futuro, il marchio Lexus punta anche all’ipersportiva elettrica con quattro motori e batteria allo stato solido in grado di chiudere lo 0-100 in 2 secondi e percorrere 700 km con un pieno alla spina. Tuttavia, questa novità sarà disponibile solo in un secondo momento, dopo il lancio della piccola auto che allargherà la clientela potenziale di Lexus.

Continua a leggere su ProgrammazioneTv.com


Anticipazioni Un Posto al Sole: Puntata del 27 e 28 maggio 2024 su Rai 3