Il Piccolo Principe è su Rai Yoyo, per festeggiare la nuova serie animata in occasione degli 80 anni

Scritto da Valentina Fiordaliso, 11 Agosto 2023 - Tempo di lettura: 5 minuti

Rai Yoyo celebra il celebre classico della letteratura, “Il Piccolo Principe”, con una nuova serie animata intitolata “Il Piccolo Principe e i suoi amici”.

Questo cartone animato, appositamente creato per bambini e famiglie, verrà trasmesso a partire dal venerdì 11 agosto, con un orario fisso alle 10.10, su Rai Yoyo e RaiPlay.

All’interno dei vari episodi, Il Piccolo Principe intraprenderà avventure spaziali insieme alla sua ciurma affiatata, composta dalla Volpe, la Rosa e due giovani di nome Carlotta ed Elia. La vivace squadra partirà dal loro asteroide B612 per esplorare l’intero universo e le sue abitazioni. Ogni tappa del viaggio rappresenterà un’opportunità per scoprire nuove culture e, soprattutto per Elia e Carlotta, un momento di crescita personale.

La narrativa semplice che caratterizza Il Piccolo Principe, unita ai celebri acquerelli dipinti dallo stesso autore, ha sempre colpito e affascinato lettori di tutte le età. Questo personaggio dal cuore tenero e dai capelli dorati, proveniente da un mondo lontano, riesce a emozionare generazioni, suscitando empatia e affetto in un pubblico vasto e variegato.

Gli 80 anni di uno dei racconti più belli di sempre

Il Piccolo Principe, un racconto capolavoro dello scrittore e aviatore francese Antoine de Saint-Exupéry, compie ottant’anni, suscitando ancora oggi un interesse universale e immutato.

Da quando fu pubblicato per la prima volta il 6 aprile 1943, inizialmente in inglese e successivamente in francese (il manoscritto originale è custodito presso la Morgan Library di New York), Il Piccolo Principe ha costantemente continuato a raggiungere una vasta diffusione: si stima che siano stati venduti almeno 200 milioni di copie in oltre 470 lingue e dialetti diversi, tra cui il sanscrito, il prussiano antico e persino una versione in geroglifici egizi.

Questo successo planetario, che segna l’ottantesimo anniversario dalla sua prima pubblicazione, ha scatenato nel corso degli anni una passione travolgente tra i collezionisti e ha dato vita a una serie infinita di mostre, spettacoli, film, musei e prodotti di marketing in tutto il mondo, spaziando dalle moleskine alle sneakers fino alle creme per il viso.

Nel 2023, ci sono numerose iniziative legate a Il Piccolo Principe. Tra queste, vi è il musical omonimo diretto da Stefano Genovese, che ha debuttato al Teatro Sistina e attualmente si esibisce a Firenze, per poi proseguire ad Assago, a Milano. In Corea del Sud, sull’isola di Jeju, è stato inaugurato un museo dedicato al Piccolo Principe, che ha già attirato 12 milioni di visitatori.

Inoltre, sono previsti eventi come la grande mostra immersiva che si è tenuta ad aprile a Miami, un’esposizione presso la libreria Lello a Porto (dove è nato Harry Potter) e la pubblicazione di una nuova edizione in ottanta lingue da parte di un editore tedesco.

In Italia, ad Alghero, l’ultima città in cui lo scrittore e aviatore è stato visto prima della sua scomparsa, sorge il Mase, il Museo Antoine de Saint-Exupéry.

Il messaggio universale e laico de Il Piccolo Principe, con temi come l’amicizia, l’amore, la compassione e l’altruismo, continuano a risuonare profondamente. Jean-Marc Probst, uno dei collezionisti, afferma che le parole del Piccolo Principe creano legami e identifica quattro categorie di lettori e fan: coloro che trovano risposte ai grandi quesiti esistenziali, chi trova conforto dopo una perdita, chi vede un manifesto dell’amicizia e chi apprezza l’aspetto letterario della storia.

La storia di Antoine de Saint-Exupéry è altrettanto affascinante. L’autore non ha mai tenuto tra le mani il suo capolavoro, avendo lavorato su di esso in maniera meticolosa negli anni ’30. Quando Il Piccolo Principe venne pubblicato, Saint-Exupéry aveva già lasciato New York per tornare in Francia come pilota durante la Seconda Guerra Mondiale. La sua scomparsa avvenne nel 1944 in circostanze misteriose, lasciando un’eredità immortale attraverso le pagine del suo racconto intramontabile.

Il racconto de Il Piccolo Principe, scritto da Antoine de Saint-Exupéry, ha vissuto un inizio modesto ma promettente, vendendo già 37 mila copie nei primi mesi dalla sua pubblicazione. Tuttavia, il suo successo straordinario che conosciamo oggi era ancora lontano. Ad oggi, circolano circa duecento milioni di copie di questo capolavoro.

L’educazione sentimentale di un’opera senza tempo

Questa opera si distingue per la sua abilità nel fondere insieme il racconto filosofico, l’educazione sentimentale e l’opera spirituale in una delicata storia per bambini. Una storia commovente e semplice che racchiude anche testi politici e denunce, scritta durante un periodo di guerra mondiale.

Nel 2023, in occasione dell’ottantesimo anniversario dalla sua prima pubblicazione, Il Piccolo Principe celebra il suo percorso, caratterizzato da numerosi adattamenti musicali, teatrali e audiovisivi.

Il Piccolo Principe è un libro indirizzato all’infanzia, ma non limitato ai bambini. Sebbene il protagonista sia un “ometto piuttosto fuori dal comune” con avventure fantastiche, possiede una sensibilità che gli adulti spesso perdono. Il protagonista, in una fase di scoperta del mondo, pone domande profonde che riflettono sui grandi temi. L’autore si rivolge sia ai bambini che agli adulti, critica la superficialità del mondo adulto legato a interessi materiali e politici, soprattutto in un periodo di guerra mondiale.

La critica dell’egoismo umano e della frivolezza dell’adulto, che ammette solo discorsi pratici e calcoli, rimane attuale. Questa forza del racconto, insieme alla dolcezza per i più piccoli, emerge attraverso le parole di Antoine de Saint-Exupéry, scelte con precisione e arricchite da un linguaggio semplice ma con significati profondi.

L’autore, Antoine de Saint-Exupéry, era aviatore oltre che scrittore. La sua esperienza nel mondo dell’aviazione e la sua vita lavorativa influenzarono la storia del Piccolo Principe. Questo dialogo tra l’esperienza di vita dell’autore e la storia del principe nel deserto sahariano rende il racconto ancora più potente.

Il racconto diviene un dialogo tra la coscienza fanciullesca e la mente razionale dell’autore, una riflessione sull’età adulta e l’innocenza dell’infanzia.

Il protagonista, il Piccolo Principe, rappresenta l’anima pura e disillusa, in contrasto con la razionalità degli adulti. Questo personaggio si prende cura della rosa, si innamora delle stelle e si preoccupa dei pianeti dei quali non capisce l’interesse razionale degli adulti.

Mentre Il Piccolo Principe compie ottant’anni dalla sua pubblicazione il 6 aprile 2023, il suo messaggio mantiene la sua forza e attualità. La storia continua a rappresentare la dolcezza e l’ingenuità, offrendo una prospettiva che l’umanità dovrebbe considerare per evitare conflitti. L’ottantesimo anniversario di Il Piccolo Principe celebra ancora l’importanza di questa opera e del suo autore, Antoine de Saint-Exupéry.

Continua a leggere su ProgrammazioneTv.com


Ecco tutte le novità e le nuove programmazioni di Pluto Tv previste per luglio 2024