Il sol dell’avvenire di Nanni Moretti è un percorso creativo, una commedia con spunti drammatici: trama e cast

Scritto da Elvira Puglisi, 22 Aprile 2023 - Tempo di lettura: 4 minuti

Sintesi di un percorso creativo nella passata filmografia di Moretti, ecco trama e cast de “Il sol dell’avvenire” con Margherita Buy, Silvio Orlando, Barbora Bobulova

Il nuovo film di Nanni Moretti “Il sol dell’avvenire”, uscito al cinema il 20 aprile e da maggio in concorso per la Palma d’Oro al Festival di Cannes 2023, porta alla ribalta il regista con una storia che intreccia tre film in uno. La coppia composta da Giovanni (interpretato da Moretti) e Paola (Margherita Buy) è al centro della trama: lei è la sua produttrice e lui fa il regista.

Trama e cast del film

Il personaggio di Giovanni sogna di realizzare un film costruito su alcune splendide canzoni italiane e ne gira uno ambientato nel 1956. Nel frattempo, la figlia della coppia, interpretata da Valentina Romani, confessa ai genitori di essersi innamorata di un ambasciatore polacco molto più grande di lei. Paola, invece, sta andando in segreto dallo psicoanalista poiché non riesce a lasciare il marito.

Giovanni è un regista che si sente sempre più distante dal mondo circostante. La trama segue Giovanni che sta girando un film ambientato nel 1956 sulla storia del segretario del PCI del Quarticciolo di Roma, il quale deve decidere come reagire all’arrivo dei carri armati sovietici a Budapest. La produttrice del film è la moglie di Giovanni, Paola, interpretata da Margherita Buy, che sta pensando di lasciarlo senza che Giovanni ne sia al corrente. Inoltre, Giovanni sta scrivendo un altro film tratto da “Il nuotatore” di John Cheever, e immagina di girare un film sulla storia di una coppia che si sviluppa attraverso quarant’anni, con molte canzoni italiane come sottofondo.

La canzone è un elemento narrativo importante che attraversa l’intera storia del cinema e costituisce il motore del nuovo film di Moretti. La passione per la musica italiana è altrettanto magnifica quanto quella per il cibo e il protagonista sogna di girare un film che racconti una storia d’amore sulle note di motivi italiani.

Il film rappresenta una sorta di apoteosi canzonata e struggente in cui l’autore esprime i suoi pensieri senza ostacoli e si lascia portare dalla musica.

Il cast del film comprende, oltre a Moretti e Buy, Silvio Orlando, Barbora Bobulova e Zsolt Anger, che interpretano i tre personaggi del film nel film ambientato nel 1956. Il regista ha dichiarato che “Il sol dell’avvenire” è una sorta di 8½ nel quale ci sono tanti dei suoi amori, concentrati e regalati a chi lo ama. Il film è un’opera di condivisione di passioni, delusioni e illusioni, nonché di omaggi a registi e film come Jacques Demy, Krzysztof Kieślowski, Federico Fellini, i fratelli Taviani e Martin Scorsese.

Il manifesto francese del film ha scelto un monopattino elettrico come simbolo, in luogo della Vespa di “Caro diario”, mentre nella surreale parata finale girata ai Fori Imperiali di Roma appaiono quasi tutti gli attori più cari di Moretti, tra cui Orlando e Bobulova. Il regista ha dichiarato che la Vespa è in pensione al Museo del Cinema di Torino e che lui non va in monopattino. Nonostante ciò, l’aiuto regista gli ha fatto fare una prova a Cinecittà e quella è stata la prima volta che l’ha utilizzato.

“Il sol dell’avvenire” è il quattordicesimo film di Nanni Moretti ed è stato preceduto da “Tre piani” del 2021, adattato dal romanzo omonimo di Eshkol Nevo. Buy ha recitato in ben cinque film di Moretti e per la seconda volta interpreta il ruolo della moglie, dopo “Habemus Papam” e “Tre piani”.

Il regista italiano Nanni Moretti presenta “Il sol dell’avvenire” al prossimo Festival di Cannes. Questo film è la sintesi di un percorso creativo che affonda le radici nella sua passata filmografia. Prima della presentazione ufficiale sulla Croisette, il film verrà distribuito in Italia e affronterà temi a lui cari come la politica, il rapporto di coppia, la psicoterapia e naturalmente il cinema. Moretti si concede anche una frecciatina alla piattaforma di streaming Netflix.

Risate e lacrime in una commedia particolare

“Il sol dell’avvenire” è una commedia che si mescola anche con spunti drammatici. Gli appassionati del cinema del regista rideranno e si commuoveranno, in una vera e propria girandola di emozioni dove si alternano stili e registri. La pellicola, di grande umanità, rappresenta una delle opere più personali in assoluto di tutta la carriera del regista. Tra riferimenti felliniani e un sarcasmo che tocca tanti nervi scoperti della società di ieri e di oggi, il film rappresenta un’opera di riflessione sui concetti esistenziali. Nel cast, oltre al regista, troviamo Margherita Buy, Silvio Orlando, Valentina Romani, Barbora Bobulova e il francese Mathieu Amalric.

“Il sol dell’avvenire” di Nanni Moretti è una pellicola che affronta temi esistenziali con coraggio e sentita partecipazione, rappresentando un’opera di grande umanità. “Mavka e la foresta incantata” è un film d’animazione che trasmette messaggi ambientalisti profondi e rappresenta un titolo interessante per i più piccoli. Entrambi i film offrono emozioni e riflessioni, ciascuno a modo proprio.

Continua a leggere su ProgrammazioneTv.com


Anticipazioni Un Posto al Sole: Puntata del 27 e 28 maggio 2024 su Rai 3