Prometheus: cosa sappiamo del prequel di Alien e della saga fantascientifica

Scritto da Alessandro Tavani, 1 Marzo 2023 - Tempo di lettura: 4 minuti

Il film, del 2012, diretto da Ridley Scott, è considerato il degno prequel di Alien. Cast, aneddoti, curiosità sul film di fantascienza.

Alle origini dell’umanità? Nel 1979, Alien ha fatto la sua prima apparizione sul grande schermo, dando inizio ad una delle saghe più affascinanti sullo scontro tra l’essere umano e gli alieni. Il primo film è tutt’oggi considerato uno dei migliori horror di fantascienza di tutti i tempi, seguito da Aliens – Scontro finale, uno dei migliori sequel mai realizzati. Nel corso degli anni, la serie sembrava però aver perso il proprio potenziale, almeno fino a quando nel 2012 è arrivato il prequel Prometheus.

Il regista Ridley Scott, creatore del primo Alien, ha deciso di esplorare le possibili storie ambientate prima degli eventi del film del 1979. Dopo i non entusiasmanti Alien³, Alien – La clonazione e Alien vs. Predator, Scott ha ripreso in mano la propria creatura per raccontarne le origini. Prometheus è definito dal regista come dei “filamenti del DNA di Alien“, ovvero una storia separata, avvenuta in un altro tempo, con nuovi personaggi, nuovi luoghi e nuove creature, ma in ogni caso ambientata nello stesso universo.

Prometheus è considerato la degna erede di una delle pietre miliari del cinema fantascientifico

Trama e cast

La trama di Prometheus si svolge nel 2089, quando gli archeologi Elizabeth Shaw e Charlie Holloway scoprono sulla parete di una grotta dei graffiti che mostrano una mappa stellare dipinta. I due interpretano questa mappa come un invito fatto dai precursori della vita sulla Terra, gli “Ingegneri“. L’anziano Peter Weyland, presidente della Weyland Corporation, finanzia il progetto per la costruzione dell’astronave Prometheus, con la quale raggiungere il luogo indicato sulla mappa. Dopo anni di viaggio, nel 2093 viene dunque raggiunta la luna LV-223 e i due archeologi insieme al resto della squadra iniziano l’esplorazione di quel luogo. Apparentemente disabitato, questo rivelerà però orrori oltre ogni immaginazione.

L’attrice Noomi Rapace interpreta il ruolo di Elizabeth Shaw, scelta da Scott dopo averla vista e apprezzata in Uomini che odiano le donne. Il ruolo era stato inizialmente offerto a Charlize Theron, la quale non poté accettare per via di altri impegni. L’attore Logan Marshall-Green, invece, interpreta il ruolo di Charlie Holloway, marito della Shaw. Il film presenta anche altri attori come Idris Elba, Sean Harris, Rafe Spall, Benedict Wong e Guy Pearce.

Prometheus è un’opera che offre grande spettacolo visivo e un’interessante filosofia di fondo. Il film esplora le origini della vita umana, consapevole degli orrori che tale ricerca può evocare. Il film è stato candidato ai premi Oscar per i migliori effetti speciali.

Critiche e riconoscimenti

Il film ha ricevuto recensioni contrastanti da parte della critica e del pubblico, ma ha comunque raccolto un discreto successo al botteghino, incassando oltre 400 milioni di dollari in tutto il mondo. Nonostante questo, la produzione del sequel ha subito numerosi ritardi e cambiamenti di sceneggiatura. Nel 2015, il titolo del film venne annunciato come Alien: Covenant, e venne confermata la partecipazione di Michael Fassbender nel ruolo di David e Noomi Rapace in un ruolo minore. Il film, diretto ancora una volta da Ridley Scott, è stato distribuito nel 2017.

 

La locandina di Prometheus

In Alien: Covenant, la storia si svolge dieci anni dopo gli eventi di Prometheus. Un equipaggio di una nave spaziale colonizzatrice, la Covenant, si dirige verso un pianeta lontano con l’obiettivo di creare una nuova colonia umana. Durante il viaggio, l’equipaggio scopre un pianeta misterioso che sembra essere un paradiso inesplorato, ma presto scopriranno che in realtà nasconde un pericolo mortale. Qui incontreranno David, l’unico sopravvissuto della missione Prometheus, che li guiderà verso l’origine degli Xenomorfi, le spaventose creature aliene che hanno tormentato l’equipaggio del Nostromo nel film del 1979.

Anche in Alien: Covenant, il cast è composto da molti volti noti del cinema, tra cui Michael Fassbender, Katherine Waterston, Billy Crudup e Danny McBride. Il film ha ottenuto una reazione simile a quella di Prometheus, con recensioni contrastanti da parte della critica e del pubblico. Nonostante questo, il film ha incassato più di 240 milioni di dollari in tutto il mondo.

Prometheus, il cult di fantascienza che divide la critica: in arrivo il terzo capitolo?

Dopo Alien: Covenant, il futuro della saga sembrava incerto. Nel 2019, Ridley Scott ha rivelato di avere idee per almeno altri due film, ma ha anche affermato che la Fox, la casa di produzione responsabile della serie, era stata acquisita dalla Disney, il che potrebbe influire sulle future produzioni di Alien. Nonostante questo, la serie continua ad avere un seguito di fan fedeli e appassionati, pronti ad accogliere nuovi capitoli della saga.

La saga di Alien è diventata una pietra miliare della fantascienza cinematografica. Il primo film ha stabilito un nuovo standard per gli horror di fantascienza e la sua eredità si può vedere in molte altre produzioni del genere. Prometheus e Alien: Covenant hanno offerto nuovi elementi alla storia e alla mitologia dell’universo di Alien, e anche se hanno ricevuto reazioni contrastanti, hanno mostrato che la saga ha ancora molto da offrire. Con l’arrivo di nuove tecnologie e di nuovi talenti, non è difficile immaginare un futuro brillante per la saga di Alien, che continuerà a terrorizzare e affascinare gli spettatori per molti anni a venire.

Continua a leggere su ProgrammazioneTv.com


Anticipazioni Terra Amara Puntata di Oggi 21 Febbraio 2024