Champions League 2023: dove vedere i quarti di finale in tv e in streaming Milan-Napoli e Benfica-Inter

Scritto da Francesco Marangi, 10 Aprile 2023 - Tempo di lettura: 8 minuti

Tre squadre italiane, ovvero Inter, Milan e Napoli, hanno accesso ai quarti di finale della Champions League 2022-2023, un risultato storico dopo anni di assenza delle squadre italiane nella rosa delle finaliste. In questo articolo vi forniremo tutte le informazioni su come vedere gli incontri in programma per questo mese di aprile.

Diritti tv dai quarti di finale in poi

La diretta dei match di Champions League è suddivisa tra le tre emittenti Sky, Mediaset Infinity+ e Amazon Prime Video. Le prime due, le tradizionaliste Sky e Mediaset Infinity+ trasmettono la totalità delle partite ad eccezione di 16 match concessi in esclusiva ad Amazon Prime Video. Inoltre, i canali in chiaro di Mediaset trasmettono una partita alla settimana tra quelle del calendario Sky.

I quarti di finale di Champions League su Amazon

Amazon Prime Video trasmetterà la migliore partita del mercoledì sera, ovvero i 16 match dall’inizio dei gironi fino a una delle due semifinali. Il calendario dei quarti di finale prevede Milan-Napoli il 12 aprile e la gara di ritorno Inter-Benfica il 19 aprile.

Per vedere le partite su Amazon Prime Video, è necessario sottoscrivere un abbonamento mensile da 4,99 euro al mese o da 49 euro all’anno, con un periodo di prova gratuito di 30 giorni. Gli studenti usufruiscono di uno sconto del 50%. I dispositivi compatibili per la visione delle partite sono tutti gli smartphone, i tablet, le console, le smart tv e i pc, oltre alle tv tradizionali con set top box o un computer collegato attraverso il collegamento HDMI.

I quarti di finale di Champions League su Sky

Sky trasmetterà tutti gli scontri, tranne quelli presenti nel calendario Amazon. I quarti di finale su Sky sono Manchester City-Bayern Monaco e Benfica-Inter il 11 aprile, Real-Madrid Chelsea e Napoli-Milan il 12 aprile, Chelsea-Real Madrid e Bayern Monaco-Manchester City il 19 aprile.

Per vedere le partite su Sky, è necessario sottoscrivere un abbonamento comprensivo del pacchetto Sky Sport, disponibile a partire da 29,90 euro al mese. In alternativa, è possibile acquistare le partite in pay-per-view a un prezzo di 9,90 euro l’una. Sky offre la possibilità di vedere le partite su tv, pc, tablet e smartphone tramite l’app Sky Go.

Per non perdere nemmeno un match, sarà necessario sottoscrivere almeno due abbonamenti, uno a Sky o Mediaset Infinity+ e uno ad Amazon Prime Video. Quindi, che siate patiti di calcio o semplici spettatori occasionali, siete pronti a seguire le partite dei quarti di finale della Champions League 2022-2023.

Le sfide dei quarti di Champions League

Champions League: Real Madrid – Chelsea (12 e 18 aprile). Real Madrid e Chelsea si sfideranno in due partite valide per le semifinali della UEFA Champions League. La partita di andata si terrà allo stadio Santiago Bernabeu di Madrid il 12 aprile alle ore 21:00, mentre il ritorno avverrà allo stadio Stamford Bridge di Londra il 18 aprile alle ore 21:00.

Il cammino del Real Madrid finora. Il Real Madrid ha concluso la fase a gironi del torneo da primo del gruppo F, con un punto di vantaggio sul Lipsia. In seguito, nella partita degli ottavi di finale contro il Liverpool, dopo essere stati sotto di due gol, la squadra allenata da Carlo Ancelotti ha segnato cinque reti e ha conquistato la vittoria. Il Real Madrid è il vincitore della passata edizione della Champions League, avendo sconfitto il Liverpool 1-0 nella finale con il gol di Vinicius Jr. Questa stagione, la squadra spagnola ha vinto 5 partite, pareggiato una e subito una sconfitta nel torneo, segnando 20 gol e ne ha subiti 7.

Il cammino del Chelsea finora. Il Chelsea ha terminato la fase a gironi da primo del gruppo E, con un punto di vantaggio sull’Ajax. Nella partita degli ottavi di finale contro il Borussia Dortmund, il Chelsea ha vinto 2-1 in totale. La squadra inglese ha vinto 5 partite, pareggiato una e subito due sconfitte nel torneo, segnando 12 gol e ne ha subiti 5.

I giocatori chiave delle due squadre Il giocatore chiave del Real Madrid è Karim Benzema, autore di 6 gol in questa edizione della Champions League. Inoltre, il brasiliano Vinicius Junior ha contribuito alla vittoria del Real Madrid contro il Liverpool, segnando una doppietta. Per il Chelsea, il giocatore chiave è João Félix, autore di 3 gol nel torneo.

Gli allenatori delle due squadre Carlo Ancelotti è l’allenatore del Real Madrid. Ancelotti ha già vinto la Champions League tre volte, due volte con l’AC Milan e una con il Real Madrid, mentre ha raggiunto la finale con il Bayern Monaco. Bruno Saltor è l’allenatore del Chelsea.

Curiosità sulle due squadre Il Real Madrid ha vinto la Champions League per ben 13 volte nella sua storia. Inoltre, la squadra spagnola ha superato sempre la fase a gironi del torneo. Il Chelsea ha vinto la Champions League due volte, nel 2011/2012 e nel 2020/2021. La squadra inglese ha superato otto degli 11 precedenti quarti di finale di Champions League.

Champions League: Manchester City – Bayern Monaco.

Il Manchester City e il Bayern Monaco si incontreranno nella seconda semifinale del torneo. La partita di andata si svolgerà all’Etihad Stadium di Manchester il 12 aprile alle ore 21:00, mentre il ritorno si disputerà all’Allianz Arena di Monaco di Baviera il 18 aprile alle ore 21:00.

Il Bayern Monaco si presenta ai quarti di finale di Champions League come una delle squadre più in forma della competizione. L’allenatore attuale, Thomas Tuchel, ha rimpiazzato qualche giorno fa Julian Nagelsmann il 24 marzo, portando la sua esperienza vincente dopo aver trionfato nella scorsa edizione con il Chelsea. Anche sa recentemente perso la prima con il nuovo allenatore tornato profeta in patria, il Bayern ha dimostrato di essere una delle due squadre da battere (l’altra è proprio il City), avendo vinto tutte le partite della fase a gironi e superando senza problemi il Paris Saint-Germain agli ottavi.

L’impresa di Haaland. Erling Haaland è uno dei protagonisti indiscussi di questa edizione di Champions League. Il giovane attaccante norvegese ha stabilito un nuovo record nella competizione, diventando il giocatore più giovane e più veloce a segnare 30 gol in sole 25 partite. Il suo nome sarà sicuramente sulla lista dei desideri di molte squadre europee per la prossima stagione.

Il Bayern Monaco è il primo in classifica nel ranking UEFA, grazie ai suoi 6 successi consecutivi nella fase a gironi. In questa edizione, la squadra bavarese ha segnato 21 gol e subito solo 2, dimostrando una grande solidità difensiva. Attualmente, occupa il primo posto nel Gruppo C, davanti ad Atletico Madrid, Porto e Liverpool. Il miglior piazzamento nella competizione è stato il trionfo in ben 6 edizioni: nel 1973/74, 1974/75, 1975/76, 2000/01, 2012/13 e 2019/20.

Il Bayern Monaco ha fatto centro in tutte le partite della fase a gironi, dimostrando una superiorità netta rispetto agli avversari. Nella fase ad eliminazione diretta, ha eliminato il Paris Saint-Germain con un risultato complessivo di 3-0. La difesa bavarese è stata perforata solamente dalla squadra francese, dimostrando di essere una delle più forti della competizione. Il giocatore chiave della squadra è Jamal Musiala, giovane talento di soli 19 anni.

Il Bayern Monaco ha raggiunto i quarti di finale di Champions League per la 21esima volta, dimostrando la sua forza e la sua presenza costante nella competizione. La squadra bavarese è una delle più titolate in Europa e rappresenta sempre un avversario temibile per chiunque. L’obiettivo dei bavaresi è quello di trionfare nella competizione per la settima volta nella loro storia.

Champions League: Benfica – Inter, un confronto fra due grandi squadre. Benfica, la squadra portoghese, e l’Inter, quella italiana, si scontreranno in due partite di Champions League il 11 e il 19 aprile. In questo articolo analizzeremo le caratteristiche di entrambe le squadre, la loro storia recente e i loro risultati in questa edizione della competizione europea.

Il Benfica, attualmente al 20º posto nella classifica UEFA, si è qualificato per la fase a gironi di questa Champions League vincendo il terzo turno di qualificazione contro lo Spartak Mosca. Nel gruppo H, ha battuto due volte il Maccabi Haifa e la Juventus, finendo al primo posto. Nel turno successivo, ha eliminato il Club Brugge con un punteggio complessivo di 7-1.

Il Benfica, allenato da Roger Schmidt, può contare sulla stella Rafa Silva come giocatore chiave, autore di una grande prestazione nella partita contro il Brugge. Nel corso di ogni partita casalinga, la squadra fa volare la sua aquila reale, la mascotte Águia Vitória, intorno allo stadio.

L’Inter, al 12º posto nella classifica UEFA, ha raggiunto i quarti di finale di Champions League superando la fase a gironi, che includeva il Bayern Monaco e il Barcellona. Nel turno successivo, ha eliminato il Porto con un punteggio complessivo di 1-0.

L’Inter, allenata da Simone Inzaghi, gioca con un modulo 3-5-2, con i laterali chiamati a coprire l’intera fascia. Brozović agisce da regista basso, mentre Barella e Mkhitaryan comandano il pressing e supportano gli attaccanti. Lukaku, da poco rientrato da un infortunio, potrebbe tornare a formare la famosa coppia “Lu-La” con Lautaro Martínez. Il Torino Martinez, con 25 gol in 49 presenze fra tutte le competizioni, è il giocatore più in forma dell’Inter.

Entrambe le squadre hanno ottenuto buoni risultati in questa edizione della Champions League, dimostrando di essere pronte per un grande confronto. Il Benfica ha vinto sei partite, pareggiate due e ha segnato 25 gol subendone 8. L’Inter ha vinto quattro partite, pareggiate due e perse zero, segnando 11 gol e subendone 7.

L’Inter e il Benfica si sfideranno in due partite di Champions League il giorno 11 ed il ritorno sarà il 19 aprile. Entrambe le squadre hanno dimostrato di essere pronte per un grande confronto, grazie ai loro risultati positivi fino a questo momento nella competizione. La squadra portoghese parte favorita nel pronostico e può contare sulla stella Rafa Silva come giocatore chiave e sulla sua mascotte Águia Vitória.

Anche Milan e Napoli si sfidano in Champions League

Il 12 e 18 aprile si disputeranno gli incontri di andata e ritorno degli ottavi di finale di Champions League tra il Milan e il Napoli. Le due squadre italiane cercheranno di guadagnarsi il passaggio del turno e continuare la loro avventura nella competizione. La partita di campionato della settimana scorsa ha visto la vittoria dei rossoneri a Napoli per 0-4, ma in coppa la musica sarà diversa.

Il cammino del Milan in Champions League. Il Milan, attualmente al 36° posto nella classifica UEFA, ha concluso la fase a gironi al secondo posto del Gruppo E, dietro al Chelsea. Nella fase a eliminazione diretta, la squadra di Stefano Pioli ha eliminato il Tottenham con una vittoria complessiva di 1-0. Il Milan si presenta come una squadra molto versatile e offensiva, capace di adattarsi agli avversari. Inoltre, il modulo di base della squadra è un 4-2-3-1 con terzini molto offensivi e centrocampisti dinamici.

Il giocatore chiave del Milan. Theo Hernández è il giocatore più importante del Milan. Il nazionale francese si è dimostrato un ottimo giocatore a tutto tondo, solido in difesa e fluido in avanti, in grado di servire assist, segnare e creare scompiglio. Può operare sulla fascia sinistra o al centro e incarna pienamente la leadership e lo spirito del capitano.

Il cammino del Napoli in Champions League. Il Napoli, attualmente al 21° posto nella classifica UEFA, ha concluso la fase a gironi al primo posto del Gruppo C, vincendo 6 partite su 7. Nella fase a eliminazione diretta, la squadra di Luciano Spalletti ha eliminato il Frankfurt con una vittoria complessiva di 5-0. Il Napoli gioca un calcio divertente e veloce, sfruttando le fasce per colpire in contropiede.

Nonostante il Napoli abbia molti giocatori di qualità, Lobotka è il vero uomo in più della squadra a centrocampo: è in grado di controllare il gioco e di impostare l’azione della squadra. Entrambe le squadre si presentano in grande forma e con molte motivazioni per cercare di guadagnarsi il passaggio del turno. Il Milan è una squadra fluida e offensiva, molto versatile e capace di adattarsi agli avversari. Il Napoli, invece, gioca un calcio divertente e veloce, sfruttando le fasce per colpire in contropiede. La partita si preannuncia molto equilibrata e difficile da pronosticare, ma sicuramente spettacolare.

Continua a leggere su ProgrammazioneTv.com


Anticipazioni Terra Amara Puntata di Oggi 21 Febbraio 2024