Scopriamo quali sono i 13 alimenti in grado di abbassare la glicemia alta e le cause dell’iperglicemia

Scritto da Simone Petrella, 5 Aprile 2023 - Tempo di lettura: 4 minuti

Una lista importante per chi soffre di diabete, sindrome metabolica o glicemia alta. Vediamo insieme cosa significa avere troppi zuccheri nel sangue, quali sono le cause dell’iperglicemia e cosa può essere fatto per risolvere il problema.

Cosa abbassare la glicemia

Questa lista è importante per le persone che soffrono di diabete, sindrome metabolica o glicemia alta. Insieme vediamo cosa significa avere troppi zuccheri nel sangue, quali sono le cause dell’iperglicemia e cosa si può fare per risolvere il problema.

L’iperglicemia, ossia l’aumento del livello di glucosio nel sangue, può diventare pericolosa se il valore della glicemia si alza troppo velocemente. Il corpo utilizza gli zuccheri che vengono introdotti attraverso l’alimentazione, una volta che vengono scomposti raggiungono il sangue e vengono utilizzati dalle cellule come fonte energetica. Il livello di glicemia nel sangue è regolato da un complesso sistema che ha come obiettivo quello di regolarla evitando che si alzi o si abbassi troppo bruscamente. Le cause principali che possono portare un picco glicemico pericoloso sono collegate principalmente a un eccessivo consumo di carboidrati, ma anche la sedentarietà, lo stress, uno stile di vita sregolato e l’obesità possono portare all’iperglicemia.

Per migliorare il proprio assetto glicemico, il rimedio principale è la dieta. Sapere quali sono i 13 alimenti che abbassano la glicemia può davvero tornare utile. Oltre a questo, altri rimedi strettamente collegati all’alimentazione possono essere quelli di perdere peso, bere molti liquidi (evitando le bevande zuccherate), fare attività fisica. Se si ha una predisposizione familiare al diabete, è importante eseguire regolarmente degli esami del sangue a digiuno, due ore dopo il pasto e prima di andare a dormire.

Ecco la lista dei 13 alimenti che possono essere inseriti nella nostra dieta per gestire la glicemia.

  • Melanzane: un ortaggio ricco di fibre e acqua che aiutano a rallentare l’assorbimento degli zuccheri e a mantenere stabile la glicemia.
  • Fagioli: un’ottima fonte di proteine e fibre, che aiutano a controllare l’assorbimento di carboidrati e a mantenere stabile la glicemia.
  • Noci: un frutto secco ricco di grassi sani, che aiutano a mantenere stabile la glicemia e a ridurre il rischio di malattie cardiache.
  • Yogurt greco: una fonte proteica molto nutriente e versatile, che può aiutare a mantenere stabile la glicemia.
  • Salmone: un pesce ricco di acidi grassi omega-3, che aiutano a ridurre l’infiammazione e a migliorare la sensibilità all’insulina.
  • Broccoli: un ortaggio ricco di fibre e sostanze antiossidanti, che aiutano a regolare il metabolismo degli zuccheri e a ridurre il rischio di malattie croniche come il diabete di tipo 2.
  • Peperoncino: una spezia che contiene capsaicina, una sostanza che aiuta a ridurre la glicemia.
  • Fagioli: i fagioli sono una fonte importante di proteine vegetali, fibre e carboidrati complessi, che li rendono un alimento perfetto per abbassare la glicemia. Le fibre presenti nei fagioli rallentano l’assorbimento di zuccheri nel sangue, evitando picchi glicemici e mantenendo stabile la glicemia. Inoltre, i fagioli contengono anche minerali importanti come ferro, magnesio e potassio.
  • Broccoli: i broccoli sono una verdura crucifera ricca di fibre, vitamine e minerali, che aiutano a mantenere stabile la glicemia e proteggono la salute del cuore. In particolare, i broccoli contengono una sostanza chiamata sulforafano, che ha proprietà antinfiammatorie e antiossidanti e previene l’insorgenza di patologie croniche come il diabete e le malattie cardiovascolari.
  •  Noci: le noci sono un’ottima fonte di grassi sani, fibre e proteine vegetali, che aiutano a mantenere stabile la glicemia e aumentano il senso di sazietà. Le noci sono anche ricche di antiossidanti e acidi grassi omega-3, che proteggono la salute del cuore e prevengono l’infiammazione.
  • Pomodori: i pomodori sono una fonte importante di licopene, un antiossidante che protegge le cellule dal danneggiamento ossidativo e previene l’infiammazione. Inoltre, i pomodori contengono anche fibre e potassio, che aiutano a mantenere stabile la glicemia e proteggono la salute del cuore.
  • Cetrioli: i cetrioli sono un’ottima fonte di acqua, fibre e minerali, che aiutano a mantenere stabile la glicemia e idratano l’organismo. I cetrioli contengono anche composti che hanno proprietà antinfiammatorie e antiossidanti, che prevengono l’insorgenza di patologie croniche.
  • Cereali integrali: i cereali integrali come frumento, riso, avena, orzo, miglio e farro contengono fibre e sali minerali, vitamine e fitonutrienti.
  • Cavolfiore: il cavolfiore è una verdura crucifera ricca di fibre, vitamine e minerali, che aiutano a mantenere stabile la glicemia e proteggono la salute del cuore. In particolare, il cavolfiore contiene una sostanza chiamata indolo-3-carbinolo, che ha proprietà antinfiammatorie e previene l’insorgenza di patologie croniche come il diabete e le malattie cardiovascolari.

Mantenere stabile la glicemia è fondamentale per prevenire il diabete e le malattie cardiovascolari. Una dieta equilibrata e ricca di alimenti che abbassano la glicemia può aiutare a mantenere sotto controllo la glicemia e a proteggere la salute del cuore. Inoltre, è importante seguire uno stile di vita attivo e evitare lo stress, per prevenire l’iperglicemia e mantenere il corpo sano e in equilibrio.

Continua a leggere su ProgrammazioneTv.com


La Promessa: ecco le anticipazioni della puntata di venerdì 24 maggio 2024