Sabato 20 maggio 2023 è la Giornata mondiale delle api 2023, proteggiamole e salviamo un intero ecosistema

Scritto da Elvira Puglisi, 20 Maggio 2023 - Tempo di lettura: 6 minuti

Giornata mondiale delle api 2023: Proteggiamo gli impollinatori per la salvaguardia dell’ambiente, ecco come salvarle e tutelarle davvero

La Giornata mondiale delle api 2023 si pone l’obiettivo di sensibilizzare le persone sull’importanza cruciale delle api e degli altri impollinatori per l’agricoltura e gli ecosistemi globali. Questi esseri viventi rivestono un ruolo fondamentale per la nostra sicurezza alimentare, contribuendo addirittura al 35% della produzione agricola totale nel mondo. Tuttavia, quanto ne sappiamo realmente delle api?

Il 20 maggio rappresenta il momento in cui celebriamo la Giornata mondiale delle api 2023, un’occasione speciale per riflettere e sensibilizzare sull’importanza di questi impollinatori.

Le api e gli impollinatori svolgono un ruolo vitale nell’ambito dell’agricoltura e degli ecosistemi globali. La Giornata mondiale delle api 2023 ci ricorda che la sopravvivenza dell’umanità dipende in modo significativo da queste creature, quindi è fondamentale fare tutto il possibile per proteggerle. Dobbiamo combattere il degrado ambientale e aumentare la consapevolezza delle persone riguardo al loro ruolo cruciale nella difesa della biodiversità.

La salute degli ecosistemi e la sicurezza alimentare del nostro pianeta sono strettamente legate alla salute delle api, tuttavia spesso trascuriamo questa connessione fondamentale. La produzione intensiva di monoculture, la perdita di habitat e l’utilizzo improprio di pesticidi rappresentano minacce significative per gli impollinatori, limitando il loro accesso al cibo e indebolendo il loro sistema immunitario a causa dell’esposizione a sostanze chimiche dannose.

La Giornata mondiale delle api 2023 si propone di sensibilizzare sull’adozione di pratiche agricole sostenibili ed eco-compatibili che tutelino gli impollinatori. È fondamentale che i nostri sistemi agroalimentari siano resilienti, sostenibili ed efficienti, garantendo la salute degli impollinatori e, di conseguenza, quella dell’intero ecosistema.

La Giornata mondiale delle api coinvolge un’ampia gamma di attori, tra cui operatori del settore, governi, responsabili politici, settore privato, organizzazioni non governative, società civile, ricerca, università, donatori e il pubblico in generale. L’obiettivo è di creare una sinergia di azioni per proteggere gli impollinatori e garantire un futuro sostenibile per il nostro pianeta.

Le sorprendenti caratteristiche delle api

Sappiamo ancora relativamente poco delle api, se non il fatto che producono il miele, emettono un ronzio e possono infastidire i picnic. Tuttavia, queste creature si adattano facilmente all’ambiente, tanto che sulla Terra esistono oltre 20.000 specie diverse di api. Ma le loro virtù non si limitano alla salvaguardia del nostro pianeta, forniscono anche una serie di preziose medicine naturali.

  • Ad esempio, il miele non è solo un dolcificante naturale con cui le api si nutrono durante i periodi più freddi, ma può essere utilizzato anche per medicare le ferite e accelerare il processo di guarigione della pelle.
  • Il polline, alimento proteico per le larve delle api e le regine adulte, possiede proprietà antiossidanti e immunoregolatrici. Gli atleti lo utilizzano come integratore alimentare per migliorare le prestazioni sportive.
  • La propoli, prodotta dalle api utilizzando resina d’albero, cera, miele ed enzimi, ha proprietà antimicrobiche e antisettiche. Viene impiegata come collutorio e per sigillare le piante dopo la potatura.
  • Il veleno delle api operaie, utilizzato per difendere l’alveare dai predatori, possiede proprietà antiartritiche e antistaminiche. Viene utilizzato nella formulazione di vaccini contro le allergie al veleno da imenotteri, anche se l’atto di pungere provoca la morte dell’ape stessa.
  • La pappa reale, nutrimento delle larve delle api, è un concentrato nutriente che agisce come tonico generale per la salute, contrastando gli effetti dell’invecchiamento e rafforzando il sistema immunitario.
  • La cera, una sostanza grassa e impermeabile, viene utilizzata dalle api per costruire i favi e sigillare le celle. Nell’industria cosmetica, viene impiegata nei prodotti per la cura della pelle, mentre nel settore falegnameria protegge il legno ed è utilizzata per la produzione di candele.

Approfondiamo ora l’importanza degli impollinatori, tra cui le api. La maggior parte di questi impollinatori è costituita da specie selvatiche, e sono le api, gli uccelli e i pipistrelli a contribuire al 35% della produzione agricola mondiale. Questi preziosi impollinatori sono responsabili della fecondazione di ben 87 delle 115 principali colture alimentari presenti nel mondo. Circa il 75% delle colture che producono frutti o semi destinati all’uso umano dipendono direttamente da loro. Inoltre, gli impollinatori giocano un ruolo chiave nella transizione verso l’agricoltura sostenibile.

L’impollinazione e la biodiversità

L’impollinazione non solo influisce positivamente sull’ambiente, ma contribuisce anche al mantenimento della biodiversità. Le api e gli impollinatori svolgono un importante servizio ecosistemico chiamato “outcrossing”, che consiste nell’incrocio naturale dei geni tra piante coltivate e piante selvatiche, conferendo alle piante una maggiore resistenza.

Le api: guardiani dell’ecosistema e dell’approvvigionamento alimentare. Le api sono esseri viventi di fondamentale importanza per l’equilibrio dell’ecosistema terrestre e, in particolare, per la produzione alimentare. Negli ultimi anni, la crescente mortalità delle api e il declino delle colonie di alveari hanno destato grande preoccupazione tra le organizzazioni ambientaliste a livello globale. È quindi importante analizzare le ragioni di questo aumento della mortalità delle api, comprendere la loro importanza e individuare le possibili soluzioni per invertire questa pericolosa tendenza.

La vitale funzione delle api nella produzione alimentare

Le api svolgono un ruolo vitale nella produzione alimentare, poiché circa un terzo di essa dipende direttamente dall’impollinazione da parte di questi insetti. Si stima che il 70% delle 115 colture agricole di maggiore importanza a livello mondiale benefichi dell’impollinazione delle api, generando un valore economico annuo di circa 260 miliardi di dollari. Grazie al contributo degli insetti impollinatori, la produzione agricola mondiale è aumentata di circa il 30% negli ultimi 50 anni. Di conseguenza, le api svolgono un ruolo cruciale nel garantire il benessere alimentare di una vasta parte della popolazione mondiale. Questo alone di importanza ha portato all’aumento dell’interesse e del sostegno nei confronti delle api, come dimostrato anche dal trend del 2023, incentrato sul regalo del miele.

Le api e il prezioso “oro liquido”: il miele. Le attività delle api non si limitano all’impollinazione, ma comprendono anche la produzione di diversi prodotti, tra cui il polline, la cera e, ovviamente, il miele. Il miele è un alimento di grande importanza grazie alle sue proprietà benefiche. È utilizzato nella medicina naturale per sostenere il sistema circolatorio, digerente e respiratorio, e le sue proprietà antibatteriche e antiossidanti sono oggetto di approfonditi studi scientifici. Il processo di produzione del miele coinvolge le api che succhiano il nettare, lo mescolano con enzimi specifici e lo disidratano all’interno delle celle dell’alveare. Il miele rappresenta quindi una delle creazioni più preziose delle api e, insieme agli altri prodotti delle api, offre molteplici possibilità come regali originali, decorazioni natalizie o bomboniere fatte a mano per celebrare importanti eventi della vita.

L’impollinazione: la chiave preziosa della biodiversità floreale

Attraverso il processo di impollinazione, le api contribuiscono alla preservazione della biodiversità delle piante sulla Terra. Senza l’intervento umano, le api svolgono un ruolo cruciale nella riproduzione delle piante. L’incontro tra il polline e il gamete femminile all’interno del fiore dà inizio alla formazione dei frutti e alla crescita delle piante stesse. Si stima che solo in Europa le api siano responsabili dell’impollinazione di oltre 4000 specie vegetali. Senza l’impollinazione delle api, i fiori smetterebbero di riprodursi e il pianeta, privo della maggior parte delle specie vegetali, diventerebbe inadatto alla vita. È quindi di fondamentale importanza proteggere gli insetti impollinatori come le api. Acquistare miele online da aziende che si impegnano nella salvaguardia delle api è un modo per sostenere la loro preziosa opera e contribuire alla causa della sostenibilità ambientale.

Le api e il rischio di estinzione: come proteggerle

Studi recenti hanno evidenziato che il 9,2% delle specie di api in Europa è a rischio di estinzione, insieme a un terzo delle specie di insetti in generale. Il cambiamento climatico e l’inquinamento sono i principali responsabili di questa situazione critica. L’intensificazione dell’agricoltura automatizzata e l’uso sempre più diffuso di pesticidi chimici sono particolarmente dannosi per le api, aumentando i tassi di estinzione fino a 1000 volte rispetto alla norma. Il riscaldamento globale rappresenta un ulteriore pericolo per la sopravvivenza di queste specie, alterando il loro ciclo vitale e riducendo la loro produttività. Per invertire questa tendenza, è fondamentale promuovere l’apicoltura sostenibile e adottare politiche governative volte a ridurre le emissioni di CO². È necessario ridisegnare l’agricoltura in modo sostenibile, ridurre l’uso di pesticidi chimici e ripristinare gli habitat naturali per garantire un futuro sicuro per le api e per l’intero pianeta. Ognuno di noi, nelle piccole scelte quotidiane, può contribuire a seguire comportamenti più ecologici, proteggendo così le api e la vita stessa sulla Terra.

La Giornata mondiale delle api 2023 rappresenta un’occasione preziosa per riflettere sull’importanza delle api e degli impollinatori per la nostra sopravvivenza. Dobbiamo impegnarci attivamente nella loro protezione, adottando pratiche agricole rispettose dell’ambiente e diffondendo la consapevolezza del loro ruolo fondamentale nella salvaguardia della biodiversità e della sicurezza alimentare globale. Solo attraverso un impegno collettivo potremo garantire un futuro sostenibile per il nostro pianeta e per le generazioni future.

Continua a leggere su ProgrammazioneTv.com


Anticipazioni Un Posto al Sole: Puntata del 27 e 28 maggio 2024 su Rai 3