Sabato Santo: preghiera con Maria, riflessione e spirito pasquale. Un tempo denso di sofferenza, attesa e speranza

Scritto da Francesca Boffo, 7 Aprile 2023 - Tempo di lettura: 2 minuti

Preghiera del Sabato santo Con Maria, Madonna del Sabato santo. Per noi cristiani, il Sabato santo rappresenta un tempo di grande importanza, al centro e al cuore della nostra fede. Il sabato si colloca all’interno del triduo pasquale, composto dalla morte e resurrezione di Gesù, e rappresenta un momento di sofferenza, attesa e speranza.

Un tempo di grande silenzio vissuto nel pianto dai primi discepoli, che ancora nel cuore portano le immagini dolorose della morte di Gesù, vista come la fine dei loro sogni messianici.

Il Sabato santo di Maria

Il Sabato santo è anche il momento in cui Maria, vergine fedele, arca dell’alleanza e madre dell’amore, vive la sua attesa nella forza della fede, sostenendo la fragile speranza dei discepoli. Maria vive il suo Sabato santo tra le lacrime, custodendo la certezza nella promessa di Dio e la speranza nella potenza che risuscita i morti.

Riflettere sul Sabato santo così come vissuto dagli apostoli e da Maria può aiutarci a vivere il nostro tempo presente con maggior visione e respiro. Il Sabato santo ci permette di riconoscerci pellegrini nel “sabato del tempo” verso la domenica senza tramonto.

Il Sabato santo rappresenta il momento in cui i discepoli sperimentano il silenzio di Dio, la pesantezza della sua apparente sconfitta, la dispersione dovuta all’assenza del Maestro, apparso agli uomini come il prigioniero della morte.

L’attesa della risurrezione nel Sabato santo

In questo Sabato santo, Maria veglia nell’attesa, custodendo la certezza nella promessa di Dio e la speranza nella potenza che risuscita i morti. Il Sabato santo ci invita a cogliere il valore della comunione che ci unisce come Chiesa mediante il patto sancito dal sangue di Gesù e a riflettere sulla speranza del Regno che deve venire.

Un tempo santo santificato dall’azione di Dio. Il Sabato santo rappresenta per noi cristiani un tempo santo santificato dall’azione di Dio, in cui si ricapitola il cammino compiuto e si apre il futuro della promessa. È il momento in cui viviamo particolarmente in questo anno le contraddizioni della storia. Siamo nel “sabato del tempo“, in cui siamo chiamati a rispondere con verità, speranza e amore alla domanda che ci portiamo dentro: dove va il cristianesimo? Dove va la Chiesa che amiamo? La risposta presente nel cuore è che siamo nel “sabato del tempo”, tempo santo in cui si apre il futuro della promessa, allorché verrà per tutti l'”ottavo giorno” del ritorno del Signore Gesù.

Continua a leggere su ProgrammazioneTv.com


I Migliori Anni di Carlo Conti: Ospiti e Hit della Seconda Puntata